Ricerca
comunità e distretti

Servizio divino ecumenico gospel a Soletta

27.06.2018

Ogni anno, l'ultima settimana di giugno, Soletta festeggia la Märetfescht; festa che è fissata nell'agenda nella popolazione della città e dei dintorni. La festa si conclude dopo tre giorni alla domenica mattina con un servizio divino ecumenico gospel direttamente sulla piazza del mercato, ai piedi della torre rossa.
 
/api/media/498645/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=408fead31e8d4bc1409f3e9b43271a1b%3A1695670590%3A6117636&width=1500
/api/media/498646/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=6e8729c971ecb46207f003a12277f787%3A1695670590%3A4374735&width=1500
/api/media/498647/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=63858ce9dacd72317efd47d207630998%3A1695670590%3A9289326&width=1500
/api/media/498648/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a34a88bb9fed5f4d2c166c34718048b6%3A1695670590%3A4157108&width=1500
 

Il servizio divino è stato organizzato dalla comunità delle Chiese cantonali e libere (Wegeso) di Soletta, alla quale la nostra comunità di Soletta-Zuchwil ha lo stato di membro da un anno. E così, domenica scorsa, il 24 giugno 2018, circa 400 persone di diverse comunità cristiane si sono radunate sotto il tendone montato sulla piazza del mercato e hanno formato una grande comunità riconoscendo la loro fede in Cristo.

La predica del vicario della Chiesa cattolico-romana di Soletta, Roger Brunner, è stata il punto centrale del servizio divino, il quale, secondo il motto del servizio divino: „Cosa fare? Cosa fare.“, ha letto alcuni versetti tratti dal Vangelo di Luca: „E la folla lo interrogava, dicendo: «Allora, che dobbiamo fare?..“ (Luca 3, 10-16). Il vicario Brunner ha poi espresso alla comunità tre pensieri chiave concernenti l'operare e l'essere: cambiare opinione – differenziare – convertire, e ha mostrato differenti aspetti dell'agire di noi cristiani. Siamo stati esortati ad appurare continuamente il nostro agire e operare e orientarci secondo il Vangelo. Siamo stati pure esortati a non giudicare le "prestazioni" del nostro prossimo, ma di lasciare tutto nelle mani di Dio. Per terminare, siamo stati incoraggiati a mettere in pratica ciò che si ha udito e dare testimonianza della nostra fede in Gesù Cristo e nel suo Vangelo tramite il nostro operare.

Dopo la predica, tutti gli undici rappresentanti delle Chiese cristiane a Soletta sono stati pregati a salire sul podio e a presentarsi brevemente. Tutti insieme hanno poi pregato il „Padre nostro“, un momento molto emozionante per molti.

Il servizio divino è stato abbellito festosamente dal „Dreif-Gospelchor“ di Berna, il quale ha entusiasmato e dato gioia tutti i partecipanti con la loro musica strumentale e vocale.