Ricerca
comunità e distretti

Firma del reciproco riconoscimento del Battesimo

27.06.2021

"Mi rallegro di questo passo di unione cristiana, che porta in primo piano la forza unificatrice nella Chiesa di Cristo." - così si esprime l'apostolo di distretto Jürg Zbinden. Firmerà il reciproco riconoscimento del Battesimo l'8 luglio 2021 durante una cerimonia a Berna.
 
/api/media/515289/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=503ab3139f0d927cd0fd94b7c9206f23%3A1664293595%3A9861377&width=1500
 

Ovunque il Battesimo è somministrato nel nome di Dio, del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, e con acqua, per grazia di Dio persone credenti possono essere aggiunte al corpo di Cristo. Il Santo Battesimo con acqua è affidato alla Chiesa di Cristo nel suo insieme. Pertanto, il Battesimo eseguito in altre chiese nel nome della trinità divina ha validità. Così si legge nei nel catechismo della Chiesa Neo-Apostolica (DR 493) e così viene praticato nella Chiesa Neo-Apostolica da molti anni.

Anche altre Chiese cristiane in Svizzera si sono occupate del reciproco riconoscimento del Battesimo d'acqua e hanno firmato una dichiarazione in tal senso Lunedi di Pasqua 21 aprile 2014, nella località ticinese di Riva San Vitale. L'allora presidente della Comunità di lavoro delle Chiese cristiane in Svizzera (CLCC Svizzera), la pastora riformata Rita Famos, ha scritto al riguardo: "Esprimiamo la nostra gioia per ogni persona che viene battezzata. Nello spirito di questa gioia per il comune sacramento del battesimo, che ci unisce a una sola comunione nell'unica Chiesa di Dio nonostante la diversa comprensione del concetto di Chiesa e le diverse pratiche battesimali, è nata la Dichiarazione sul reciproco riconoscimento del battesimo".

Noi cristiani neo-apostolici possiamo condividere questa gioia. Dal 2014 la Chiesa Neo-Apostolica Svizzera è membro ospite del CLCC Svizzera, che il 17 novembre 2021 festeggerà il giubileo di 50 anni della sua esistenza. Già prima, l'8 luglio 2021, in una cerimonia festiva a Berna, le Chiese firmatarie di Riva San Vitale dichiareranno ora anche ufficialmente il loro riconoscimento del battesimo con acqua somministrato nella Chiesa Neo-Apostolica.