Ricerca
comunità e distretti

RIFLETTORI SU… 14/2019: Povertà e ricchezza

Quale ricchezza può possedere un credente? I critici litigano a questo proposito da parecchi secoli. L’apostolo di distretto Raul Montes de Oca (Brasile) riprende questo tema nella serie “Riflettori su…. – Pensieri relativi al motto dell’anno”:

 
/api/media/349415/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=0c2c726af24c972954397809b2b1c8ff%3A1638791310%3A3736711&width=1500
/api/media/349416/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=5c5e3d9c2a6ac219d2bafb9cddba86c9%3A1638791310%3A2826513&width=1500
/api/media/349417/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=b8e74207e0238756f9527fe9b220709c%3A1638791310%3A1783190&width=1500
/api/media/349418/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1b40ab677d66d13572da987df49ee4f0%3A1638791310%3A5382612&width=1500
 

In Uruguay, dove vivo, regnava qualche anno fa un presidente che era conosciuto quale “il più povero del mondo”. Senza analizzare la sua tendenza ideologica né valutare la sua prestazione come presidente: era veramente un uomo parsimonioso, che viveva senza alcun lusso.

Il disprezzo per i beni materiali, a cui l’attaccamento si può paragonare all’idolatria, appare a più riprese nei vangeli e nelle parole e le opere di Gesù Cristo stesso. I termini povertà e ricchezza sono oggetto di controversie dall’inizio del cristianesimo.

Mentre ci sono alcuni critici che asseriscono che la ricchezza, compresa quella materiale, è contraria all’insegnamento cristiano, altri la considerano come ostacolo sul cammino che porta allo sviluppo spirituale del cristiano. La difficoltà per “un cammello di passare per la cruna di un ago” è paragonata a quella per “un ricco di entrare nel regno di Dio.”

La verità è che né la povertà né la ricchezza materiale ci avvicinano o ci allontanano da Dio. Anche se il Signore ha contestato la ricchezza molte volte, noi sappiamo che si riferiva in realtà solo ai sentimenti degli esseri umani. Le ricchezze che preoccupavano il Signore erano quelle che separano gli uomini da Dio.

Chiunque è “ricco in Cristo” può distinguere e determinare la vera ricchezza che ci condurrà verso la comunione eterna con Dio.

  • Accetta l’esortazione di comprare oro ”… purificato dal fuoco” per diventare ricco (parte di Apocalisse 3; 18). Lo si trova nella parola ispirata dallo Spirito.
  • Si sente ricco perché ha ricevuto le promesse divine: “… e ciò per far conoscere la ricchezza della sua gloria …” (parte di Romani 9, 23). Ha la certezza che Dio compie ciò che ha promesso.
  • Apprezza la ricchezza della gloria: “… il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia” (parte di Efesini 1; 7). Lo sperimenta quando partecipa alla Santa Cena.
  • Dà valore alle ricchezze divine anche durante i momenti bui e nei cammini ardui e oscuri, anche se è incomprensibile alla ragione umana. “Oh profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizi e ininvestigabili le sue vie!” (Romani 11, 33)

Aspettiamo affascinati, il momento in cui le cose nascoste appariranno e le cose inaccessibili cesseranno di esistere. Verrà allora il tempo in cui potremo osservare e apprezzare senza intralcio le ricchezze contenute nelle promesse divine!

 

: INA Brasil
: Raúl Montes de Oca
: 19.08.2019
: Fede